Società


CHI SIAMO

L’Hockey Club Varese 1977 Società Cooperativa Sportiva Dilettantistica nasce il 10 Marzo 2016 ereditando tutte le attività della precedente gestione sportiva dell’Hockey Club Varese per lanciare un innovativo progetto di “azionariato popolare diffuso” dove tutti gli azionisti possano essere rappresentanti in modo virtuoso e nel pieno spirito della cooperazione, intesa come lavoro comune, verso un unico obiettivo. L’Azionariato Popolare altro non è che una capillare diffusione della proprietà delle quote della società, che anziché essere possedute da un numero limitato di soci, sono invece in mano ad un numero il più elevato possibile di soggetti, anche investitori cosiddetti “non istituzionali” (atleti, tesserati, genitori, tifosi, aziende del territorio ecc.).
L’impegno, nelle differenti gestioni delle società sportive legate ai Mastini, perdura oramai da quasi quarant’anni ed è dedicato allo sviluppo di una cultura sportiva con particolare riferimento ai bambini e ai giovani. Attualmente L’Hockey Club Varese 1977 può orgogliosamente affermare che in Italia sviluppa e gestisce  uno dei «vivai» più qualificati come riconosciutoci dalla Federazione Italiana Sport Ghiaccio nel 2018 per l’eccellenza del settore giovanile.


LA NOSTRA STORIA

La Storia dei Mastini ha inizio il 19 dicembre 1977. La prima formazione varesina presente ad un campionato di hockey è quella iscritta alla serie C  nella stagione 77/78, conclusa all’ultimo posto. Nel giro di sole due annate, invece, grazie all’inserimento di elementi provenienti da Milano la squadra centrerà la promozione in serie B.

Nella stagione 1980-81, a soli quattro anni di distanza dall’inizio delle attività, arriva il salto di categoria nella massima serie, sotto la sponsorizzazione Argo.

Le prime stagioni non saranno fortunatissime, ma a partire da quella 1982/83 cominciano ad arrivare le prime gratificazioni che si traducono con un sesto posto finale.

La stagione 1983/84 è quella dell’inizio dell’era Usag che introduce ancor più il Varese nell’élite dell’hockey nazionale: quinto posto e qualificazione ai playoff il primo anno, terzo posto il secondo e raggiungimento della semifinale il terzo.

Ma è il campionato 1986/87 quello della prima gloria nazionale: i Mastini si laureano per la prima volta, dopo solo nove anni dalla fondazione, campioni d’Italia andando a espugnare il ghiaccio di Bolzano per ben due volte.

L’anno dopo è quello dell’esordio europe.o di cui ricordiamo uno storico 2-2 contro il grande Lugano dei fenomeni svedesi davanti ad un PalaAlbani gremito. Una stagione che si conclude senza trionfi mentre la stagione successiva 1988/89, sarà di nuovo scudetto, questa volta battendo il Fassa.

L’inizio degli anni ’90 vedrà le ambizioni giallonere ridimensionarsi fino all’avvento della famiglia Colombo, col marchio Shimano, che a partire dal 1993/94 allestiscono una formazione competitiva che raggiunge la finale scudetto l’anno successivo, e nella stagione 1995/96, porta in bacheca come prima formazione italiana, un trofeo internazionale: la Federation Cup ottenuta dopo un epico successo contro il Metallurg Magnitogorsk per 4-3.
In campionato i Mastini nella stessa stagione, usciranno di scena all’alba delle semifinali e poi definitivamente dalla serie A, per una serie di problemi nella struttura dirigenziale. La società, cambiato nuovamente i vertici, deciderà di dedicare tutte le sue risorse al settore giovanile.

La stagione 2001/02 vede i Mastini conquistare il tricolore serie C, quella successiva con la AS Mastini Varese Hockey ancora vincente nel campionato di serie B che consentirà a pieni diritti di rientrare nel panorama della massima serie di hockey su ghiaccio. E’ l’anno della rinascita per i colori gialloneri che si aggiudicano la coppa del Presidente 2004.

Nel 2006 L’Hockey Club Varese eredita tutte le attività della precedente gestione sportiva della AS Mastini Varese Hockey con particolare attenzione al settore giovanile.
Il 10 Marzo 2016 si è costituita l’Hockey Club Varese 1977 Società Cooperativa Dilettantistica con  l’obiettivo ambizioso di lanciare un ”azionariato popolare diffuso”.

La stagione 2017/18 vede un un’unione di forze con la costituzione dei Bandits Varese, data dalla unione di HC Varese 1977 con i Varese Killer Bees, squadra quest’ultima che ha militato per quasi un decennio nel campionato svizzero vincendo anche, unica squadra italiana, la Coppa Ticino. Ad un passo dai playoff nella stagione 2018/19 le due formazioni perfezionano la fusione scendendo sul ghiaccio con la prima squadra dei Mastini Varese.