SIMONE ASINELLI: FISICITA’ AL SERVIZIO DEI MASTINI

I Mastini arricchiscono il roster acquisendo Simone Asinelli, giovane e promettente attaccante già nel giro delle nazionali azzurre. Fisico e intensità di gioco le sue principali caratteristiche.

 

Simone Asinelli sarà un nuovo attaccante dei Mastini Varese. L’acquisto è stato perfezionato nella tarda serata di ieri con la firma del giocatore sul contratto predisposto dalla società. I gialloneri arricchiscono il loro roster annoverando un attaccante giovane, di prospettiva e con un buon istinto del gol.

Simone Asinelli ha 20 anni ed è un attaccante di stecca destra. Fisicamente è ben strutturato, essendo alto 183 cm e con un peso forma di 87 Kg, caratteristiche che formano il suo miglior pregio: il gioco fisico, senza mai tirarsi indietro. Non disdegna l’intensità e appare anche piuttosto rapido nei movimenti, soprattutto quando si combatte in balaustra. Il ragazzo è già nel giro delle nazionali italiane giovanili vantando diverse presenze e, a detta di molti addetti ai lavori, rappresenta, in prospettiva, uno dei giovani attaccanti nazionali più promettenti dell’hockey italiano.

Hockeysticamente nasce in Svizzera e più precisamente fa scuola con la maglia del Lugano. Nel capoluogo ticinese ha dimostrato di avere doti tecniche importanti, confermate anche statisticamente nell’anno in cui è andato in prestito al Chiasso. Nel 2015 si sposta in Italia, dove ha modo di crescere e disputare anche 40 partite nel campionato di ALPS e distinguendosi per buoni numeri, sia sotto il profilo realizzativo che di assistenza ai compagni.

Asinelli arriva a Varese dopo una settimana di allenamento a Bolzano: con i Foxes biancorossi ha vissuto l’esperienza del ritiro pre-EBEL, potendosi allenare con giocatori di livello agli ordini del coach della nazionale italiana senior. I Mastini lo hanno cercato e atteso, con l’obiettivo di fornire a coach Da Rin un’alternativa in più per le linee avanzate.

Simone Asinelli si presenta così

“Avevo voglia di giocare in un campionato competitivo con una squadra che potesse proporre un progetto tecnico valido, con obiettivi precisi. Sono reduce da qualche giorno di allenamento con il Bolzano, con cui sono andato nel ritiro in Alta Badia, poi loro hanno fatto altre scelte, ma gli allenamenti mi sono serviti molto. Ho avuto modo di vedere professionisti seri e giocatori che mi hanno molto impressionato, come anche l’organizzazione intorno. Ora sono qui e sono felice. Conosco alcuni giocatori di Varese e tutti mi hanno rilasciato un feedback positivo sull’ambiente e sull’aria di cambiamento rispetto al passato. Cambiare squadra porta sempre ad avere nuovi stimoli e la voglia di combattere per un’altra maglia in me c’è pienamente. Ho ricevuto anche altre offerte, ma con i Mastini Varese ho trovato le condizioni giuste, anche sotto l’aspetto geografico. Sono un giocatore a cui piace il gioco fisico. Non mi tiro indietro quando c’è da lottare e combattere in balaustra. Più il gioco si fa intenso e più mi ci trovo: intensità e ritmo sono situazioni in cui mi sento a mio agio. Per la mia carriera voglio crescere e secondo me con i Mastini ciò è possibile: c’è un progetto condiviso. La società e la squadra desiderano migliorare, crescere, raggiungere obiettivi importanti e penso che lottare per questi traguardi possa far fare grandi passi di crescita a tutti, me compreso. La IHL sta diventando un campionato sempre più bello e di livello e quest’anno lo sarà ancor di più. Mi attendo che Varese possa giocare alla pari con chi negli anni scorsi ha dimostrato di meritare le posizioni di vertice. L’obiettivo primario deve essere questo: tornare a competere con le altre squadre, come Varese merita“.

Intanto prosegue la Campagna Abbonamenti, che ha aperto i battenti da 2 giorni. La sottoscrizione è possibile attraverso il sito www.liveticket.it, passando presso la segreteria Mastini Varese di Via Albani (dalle ore 18 alle 20 di ogni mercoledì e giovedì) oppure presso il Bar Aurora di Luino.